Portale dei Musei in Comune

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Mostre
Nomi, cose e città
MACRO - MACRO Testaccio
8 Dicembre 2016 - 15 Gennaio 2017

Padiglione 9/A
Personale dell'artista Giorgio Ortona famoso per la sua innegabile passione per le palazzine, quelle romane in particolare, e soprattutto quelle poste fra centro e periferia.

Museo di Roma - sale del piano terra
15 Dicembre 2016 - 30 Aprile 2017

Giocare a carte con i pittori del ’900: questa suggestiva partita sarà idealmente possibile grazie alla originale collezione di carte di Paola Masino (1908-1989), donate da Alvise Memmo al Museo di Roma ed esposte per la prima volta al pubblico nelle sale al piano terra dal 15 dicembre 2016 al 30 aprile 2017.

Museo delle Mura
15 Dicembre 2016 - 10 Gennaio 2017

Mostra a cura del Collettivo Curatoriale LUISS Master of Art.

MACRO - MACRO Via Nizza
17 Dicembre 2016 - 17 Aprile 2017

Considerato uno dei maggiori artisti della scena contemporanea, Anish Kapoor torna finalmente ad esporre in un museo italiano dopo oltre 10 anni, con una mostra straordinaria negli spazi del MACRO, a cura di Mario Codognato. La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il patrocinio dell'Ambasciata Britannica di Roma, main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas.

Il potere del sentimento
Galleria d'Arte Moderna
21 Dicembre 2016 - 26 Marzo 2017

Giovanni Prini (Genova 1877 - Roma 1958), scultore, pittore, artigiano, si trasferisce da Genova a Roma agli inizi del Novecento dove, insieme alla moglie Orazia Belsito, apre le porte della sua casa-studio sulla via Nomentana agli esponenti più giovani della vita culturale della capitale, amici, intellettuali e artisti tra cui Duilio Cambellotti, Umberto Boccioni, Cipriano Efisio Oppo, Sibilla Aleramo, Gino Severini, Ettore Ximenes, Antonio Maraini.

Museo Civico di Zoologia
23 Dicembre 2016 - 26 Febbraio 2017

La mostra affronta il tema degli adattamenti degli animali alla difesa e alla predazione grazie ad alcuni terrari con animali vivi e ad una serie di accattivanti pannelli esplicativi, contenenti “racconti fotografici” che mettono in evidenza gli aspetti più interessanti della biologia dei protagonisti della mostra.  Una sezione video consentirà di vedere alcuni filmati e interagire con essi. Le specie esposte non sono pericolose e sono nate in cattività. A corredo della mostra è prevista una serie di laboratori e conferenze a tema.  Questi ultimi interventi, tenuti anche dagli organizzatori Emanuele Biggi, volto noto della televisione in quanto co-conduttore del programma GEO&GEO, e Francesco Tomasinelli, fotogiornalista e divulgatore naturalistico,  ricorrono a fotografie, filmati e dimostrazioni con esemplari vivi.
Orario: da martedì a domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00); 24 e 31 dicembre 9.00-14.00. Giorni di chiusura: Lunedì, 25 dicembre e 1 gennaio
Costi: € 8,50 intero (tariffa non residenti); € 7,00 ridotto (tariffa non residenti); € 7,50 intero (tariffa residenti); € 6,00 ridotto (tariffa residenti).    Gratuità e riduzioni
Info: tel 0039 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

ll progetto di mostra consiste nel presentare in una nuova chiave di lettura comparativa le esperienze delle avanguardie radicali italiane e giapponesi degli anni Sessanta e Settanta e le idee progettuali portate avanti dai loro contemporanei ideali successori di entrambi i paesi.

Museo Carlo Bilotti
19 Gennaio - 26 Marzo 2017

Francesco del Drago - Parlare con il colore - è la prima retrospettiva dedicata all’artista romano dopo la sua morte, avvenuta nel 2011. Curata da Pietro Ruffo, presenta una selezione di opere astratte fondamentali, che consentono di entrare nel pensiero e nella pratica artistica di Francesco del Drago.

MACRO - MACRO Testaccio
25 Gennaio - 26 Marzo 2017

Padiglione 9A
Mostra personale di Rafael Y. Herman, che si presenta come una grande installazione ambientale in cui dallo spazio buio emergono le opere che si rivelano come epifanie. Nella dialettica fra tenebre e luce, infatti, si sviluppa la poetica di Rafael Y. Herman il cui sguardo rivela un nuovo approccio alla realtà che nasce e si struttura nell’oscurità. 

torna al menu di accesso facilitato.


torna al menu di accesso facilitato.